Varzese

La razza è originaria delle zone appenniniche al confine tra le regioni Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Liguria e Piemonte e di conseguenza assume denominazioni locali diverse quali rispettivamente Varzese (a Pavia), Ottonese (a Piacenza), Pontremolese (in Toscana), Cabellotta o Rossa Montanina (a Genova) e Tortonese (ad Alessandria). Le origini della razza sono incerte anche se la tesi più accreditata è che essa derivi dal ceppo Iberico a mantello fromentino, mentre altri zootecnici ritengono addirittura che essa rappresenti una varietà della Piemontese. Altre testimonianze confermano l’intenso incrocio avvenuto in passato con la razza Reggiana.
Allevata principalmente in montagna, viste le sue buone capacità di adattamento e di utilizzazione dei foraggi di scarsa qualità, riveste particolare importanza economica per la sua duplice attitudine produttiva latte e carne. In particolare il latte viene utilizzato per la produzione di formaggi tipici locali quali il Monteborè, la “Formaggella di Menconico” e il “Nisso”.